Il terzo paradiso di Michelangelo Pistoletto a Pistoia

E’ stata sabato 30 settembre a Pistoia, capitale della cultura 2017, la presentazione del Terzo Paradiso, simbolo del pensiero “pistolettiano”.

La giornata dedicata interamente all’autore dei “quadri specchianti” è iniziata con la presentazione in anteprima di Ominiteismo e Demopraxia, un Manifesto politico raccolto in un libro di prossima uscita, che invita ciascuno di noi a mettere in pratica la democrazia, a esercitarla in ogni piega del nostro quotidiano. E a mettere al primo posto, nel nostro vocabolario intimo, la parola responsabilità.

DSC_5809

Il Terzo Paradiso,è  così spiegato da Pistoletto:Il simbolo del Terzo Paradiso, riconfigurazione del segno matematico dell’infinito, è composto da tre cerchi consecutivi. I due cerchi esterni rappresentano tutte le diversità e le antinomie, tra cui natura e artificio. Quello centrale è la compenetrazione fra i cerchi opposti e rappresenta il grembo generativo della nuova umanità” è stato realizzato per l’evento pistoiese, dalle donne della cooperativa sociale Manusa, che hanno lavorato aggiustando e ricomponendo abiti usati.

L’effetto che ha accolto il pubblico è stato di totale sorpresa. Posizionato nel Palazzo dei Vescovi, nella sala che ospita l’Arazzo Millefiori, opera medievale dall’ordito in seta e lana, popolata da animali selvatici e da una grande quantità di fiori, l’opera era perfettamente integrata nel contesto medievale.

DSC_5781

Come ad ogni presentazione di un nuovo Terzo Paradiso non poteva mancare una sorta di performance a coinvolgimento del pubblico. Portato fuori dal Palazzo dei Vescovi è partito, in processione, per le vie del centro storico, un corteo, tra sacro e profano, con un seguito di persone che lo hanno accompagnato nella Galleria MeVannucci dove si è aperta la mostra  “PISTOIA 30 SETTEMBRE 2017- MICHELANGELO PISTOLETTO PRESENTE” che resterà visibile fino al prossimo 13 novembre.
DSC_5834

Il Progetto è stato reso possibile grazie a: Comune di Pistoia, Fondazione Valore Lavoro onlus, Fondazione Pistoletto Cittadellarte, Musei dell’Antico Palazzo dei Vescovi, Alce Nero, Cooperativa Manusa, Cooperativa Arkè, Innovo Architettura Tessile e Galleria Vannucci.
Un ringraziamento speciale alla Galleria Continua di San Gimignano.

Galleria Vannucci via delle Provvidenza 6 – Pistoia

Andrea Paoletti © 2017

 

Un pensiero su “Il terzo paradiso di Michelangelo Pistoletto a Pistoia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...