La LUMINARA di Pisa

Il 16 giugno di ogni anno,  giorno della vigilia del patrono San Ranieri, si svolge nel centro di Pisa la spettacolare Luminara.

Non avevo mai assistito a tale tradizione e quindi essendo di sabato mi sono deciso ad andare a vedere, questa meraviglia !!!

DSC_7386

Già dal primo pomeriggio decine di persone si appostano lungo le spallette dell’Arno per avere una postazione privilegiata per la Luminara ma in particolare per i fuochi d’artificio che la sera alle 23.00 illuminano il fiume e la città.

DSC_7395

Ogni palazzo dei lungarni ha, posizionato sulle facciate, forme geometriche decorative in legno che sorreggono le centinai di lumini. Progressivamente con camion gru vengono accesi i lumini che con l’avvicinarsi del tramonto creano l’atmosfera magica della Luminara.

DSC_7444

Online ho trovato questa descrizione della Luminara:

“Illuminare la città con candele disposte sui palazzi è una tradizione che risale al 1688. Quell’anno l’urna contenente le reliquie di San Ranieri fu posta nella Cappella dell’Incoronata all’interno della cattedrale dedicata al santo. Cosimo II dei Medici voleva che l’antica urna con i resti del santo venisse sostituita con una più suntuosa e moderna. La trasposizione delle reliquie si rivelò l’ occasione perfetta per dar vita a una memorabile festa in città, secondo la tradizione è proprio questo giorno che segna la nascita della Luminara. Da qui’ in poi l’evento è stato ripetuto ogni anno ad eccezione di qualche interruzione.

DSC_7436

L’usanza di tappezzare la città con candele, non nasce con la luminara bensì prima: a quei tempi si celebravano così gli eventi più speciali, come quando Margherita Luisa principessa di Orleans arrivò nel 1662 in città per far visita alla moglie di Cosimo dei Medici II. Oggi invece la festa ha assunto una sua precisa conformazione: i perimetri architettonici dei palazzi, di chiese, di torri e ponti lungo l’Arno (cornicioni, finestre, porte, balconi) vengono ricreati con cornici di legno.

DSC_7447

Su queste cornici vengono disposti una serie di lumini che si accendono dopo il tramonto. Ogni anno si contano più di 70.000 lumini che riflettendosi sull’Arno, creano un atmosfera da favola; altre luci invece vengono disposte direttamente sull’acqua del fiume a creare vibrazioni di colori. La città sul Lungarno brilla ininterrottamente, per tutta la notte”

DSC_7469

Nel tardo pomeriggio del 17 giugno invece, si festeggia il Santo con un altro imperdibile evento: la Regata di San Ranieri.

P8540219

Non avendo un posto “privilegiato” fotografare è un vero dramma! Un mio suggerimento è quello di riuscire a prendere una postazione sulla spalletta dell’Arno in prossimità di Palazzo Giuli Rosselmini Gualandi  più noto come Palazzo Blu ed attendere lo spettacolo!

 

Andrea Paoletti © 2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...