MAURO STACCIOLI – Sensibile ambientale – Terme di Caracalla – Roma

E’ come visitare un “mondo sospeso”, la meraviglia del passato, nell’ambientazione delle Terme di Caracalla, in contrasto con l’arte del Maestro Mauro Staccioli. Ancora una volta si afferma la mia convinzione di come l’arte  contemporanea possa, si, “vivere” da sola, ma ambientata in luoghi storici trasmette maggiori emozioni.

Comunicato stampa:

La prima retrospettiva dedicata all’artista toscano dopo la sua scomparsa a cura di Alberto Fiz è stata promossa dalla Soprintendenza Speciale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Roma, in collaborazione con La Galleria Nazionale di Roma, l’Archivio Mauro Staccioli ed Electa.

DSC_8125

Ventisei opere segnano le monumentali rovine delle Terme di Caracalla e i suoi sotterranei.
Sedici sculture  – come Seneffe in acciaio tubolare di dieci metri di diametro, o Portale in acciaio corten di  dieci metri d’altezza – dialogano e interagiscono con l’imponente complesso termale romano. Non mancano numerose opere storiche come Barriera o Piramide.

DSC_8202
Le altre sculture, dalla geometria primaria, spesso dall’equilibrio sospeso – quali il Triangolo dai lati curvi, l’Ellisse verticale o il Cerchio imperfetto – sono allestite nei suggestivi sotterranei delle Terme che custodiscono gli antichi reperti.

DSC_8167

(in primo piano particolare de Il Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto)

“Nelle sue creazioni, le forme s’inseguono in un desiderio costante di semplificazione che le rende immediatamente comunicabili. Ma non ci sono regole auratiche e l’opera d’arte va incontro alla devianza e all’instabilità in modo da porsi come corpo vivo, critico e provocatorio nell’ambito della società. Una geometria intuitiva la sua, che decreta l’incontro con il tempo e con la storia dove Staccioli “preferisce governare l’insicurezza dell’ideazione” piuttosto che affidarsi all’accademismo dei segni predefiniti.”

DSC_8274

Tratto dal saggio di Alberto Fiz che introduce l’ampia monografia edita da Electa con interventi e testimonianze di Marco Bazzini, Bruno Corà, Hugh Davies, Massimo Mininni, Robert C. Morgan, Giuseppe Panza di Biumo, Simona Santini e un’intervista di Gillo Dorfles.

TERME DI CARACALLA – ROMA

fino al 30 settembre 2018

fonte : comunicato stampa

immagini : Andrea Paoletti © 2018

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...